Abitare in Via Padova

Abitare in via Padova è un gruppo di lavoro di APT che monitora la situazione abitativa del quartiere e elabora proposte sui temi del caro casa e del disagio abitativo presenti in zona, da sottoporre all’attenzione delle istituzioni locali. Ha animato la rete delle associazioni di territorio che ha organizzato tra il 2021 e il 2022 presentazioni di libri e ripetuti incontri con l’Assessorato alla Casa in cui è stata posta al centro dell’attenzione la necessità di mettere a punto efficaci politiche contro il disagio abitativo e i processi di gentrificazione.

Nel 2022 su questi stessi temi è partita una petizione a sostegno di proposte concrete di politiche abitative che ha raccolto più di mille firme. Dall’autunno del 2022 la rete delle associazioni si è trasformata in Comitato per l’Abitare in via Padova di cui fanno parte numerosi cittadini senza specifica appartenenza associativa. Il gruppo di lavoro APT sulla casa è tra i soggetti che animano questa esperienza di impegno sociale in quartiere.

L’interesse per la questione casa per un’associazione come APT, legata ai temi della scuola e del parco Trotter, discende dalla consapevolezza del forte nesso esistente tra la comunità scolastica, il Trotter e il suo territorio di riferimento: impegnarsi a risolvere le criticità sociali del quartiere – in primo luogo il tema della casa che coinvolge tantissime famiglie della scuola – è un modo quasi obbligato per contribuire alla crescita solidale e al ben – essere della comunità scolastica di cui l’associazione è parte.

PER GARANTIRE A TUTTI
LA POSSIBILITÀ
DI AVERE UNA CASA DIGNITOSA
Non siamo un’associazione che si occupa di politiche per la casa ma siamo attivi da trent’anni nel parco e nel quartiere, a stretto contatto con i suoi abitanti e con i genitori della scuola. Non possiamo non vedere come in questo momento il benessere delle famiglie, delle bambine e dei bambini in particolare, e la coesione sociale sul nostro territorio sono minacciati dalla diffusa presenza di situazioni di forte disagio abitativo: il nostro è un quartiere con un numero di sfratti tra i più alti a Milano e con gli affitti e i prezzi delle case in costante crescita, cosa che costringe tante famiglie a coabitazioni forzate o addirittura a trasferirsi altrove. Difficile anche per famiglie e cittadini di ceto medio rimanere in via Padova e dintorni o stabilirvisi. Questa situazione corre il rischio di aggravarsi a seguito dell’intervento riqualificativo di piazzale Loreto, con l’apertura dei cantieri alle porte. Si è calcolato che tale intervento provocherà un aumento della rendita immobiliare del 30-40%. Non entriamo nel merito del progetto, peraltro a questo punto difficilmente evitabile. Chiediamo però che quell’intervento venga accompagnato da provvedimenti di politica della casa correttivi delle tendenze del mercato, che solo l’Amministrazione Comunale può adottare, finalizzati a fronteggiare i processi di espulsione sociale dal quartiere. Alcune proposte in questo senso sono esposte in una lettera promossa da Abitare in via Padova, inviata al Sindaco, alla Giunta, ai Presidenti dei Municipi 2 e 3. Noi l’abbiamo firmata insieme ad altre 21 associazioni del territorio. A tutt’oggi a quella lettera non è stata data alcuna risposta. Chiediamo che a quella lettera si risponda. Lo chiediamo in primo luogo al nostro Municipio, il Municipio 2, l’istituzione più vicina ai bisogni dei cittadini, anch’esso finora silente. Una presa di posizione della Giunta o del Consiglio di Municipio renderebbe più forte la richiesta di misure urgenti per il diritto alla casa che soltanto l’Amministrazione Comunale può adottare. Assoc. La Città del Sole – Amici del parco Trotter
Leggi di più...
-
Parco Trotter
LA POSSIBILITÀ
l'appuntamento
Sportello Abitare
OGNI GIOVEDÌ DALLE 16.00 ALLE 18.00
Al Bar Portierato MOSSO in via Mosso, 3, angolo con Via Padova.
Leggi di più...
giovedì
16:00-18:00
Bar Mosso
Sportello Abitare
Translate »
Torna in alto